Gioielli Dop: la storia di un brand che è sintesi di tradizione, innovazione e amore per il Made in Italy

Alessandra Lazzaroli
Università Link Campus
Intervista al co-founder Filippo Maria Capitanio.

Che meraviglia l’Italia, con la sua arte senza tempo, i colori vivi ed i paesaggi mozzafiato non smette mai di stupirci… Un vero splendore! È senza dubbio un’impresa ardua spiegarne a parole la bellezza, l’unica cosa che si può fare è osservarla, viverla intensamente e lasciare che ogni nostro senso venga avvolto dal suo incanto. Tra i tanti doni che questo Paese ci ha offerto ci sono il cibo e la tradizione orafa e vi potreste chiedere: esiste un modo per combinare tra loro queste ineguagliabili forme d’arte armonicamente? La risposta è sì ed è data da “Gioielli DOP”.

“Gioielli DOP” è un brand di gioielli nato dall’idea e dalla visione di Giorgio Isabella, l’anima marketing con un heritage legato alla gioielleria, e Filippo Maria Capitanio, l’anima digital legata allo sviluppo del business e dell’e-commerce. Come si può leggere nel loro manifesto, il lavoro del brand si focalizza su quelle che definiscono “le 3B del Made in Italy: il Bello della cultura italiana, il Buono dei prodotti tipici locali ed il Ben fatto dei gioielli interamente realizzati a mano”.

Da quando hanno cominciato a collaborare si sono focalizzati su due settori, ossia la valorizzazione delle produzioni di eccellenza del Made in Italy (attraverso una prima azienda, “Lux Made In”, il primo distretto digitale del gioiello artigianale italiano) e quella inerente alle specialità agroalimentari. Nel 2015 hanno deciso di presentare all’EXPO di Milano un’unione di queste realtà e così hanno sviluppato “il concetto di food-jewellery”: “Abbiamo avuto un riscontro media importante, avevamo l’online pronto in prima linea ed è stato l’inizio del nostro percorso” ci ha raccontato Capitanio.

Un brand innovativo, con un futuro ancora da scrivere, ma che ha ben chiari i valori che desidera esprimere: “Vogliamo comunicare il valore della famiglia, del vivere bene italiano ed un messaggio positivo della vita Mediterranea”. Si può dunque affermare che DOP sia, in quest’ottica, sinonimo dell’Italia nella sua interezza, legato fortemente a quel Made in Italy ricco di storia: “Abbiamo una tradizione orafa dal 1890 a cui uniamo ciò che è nuovo. Il nostro concept è quello di riprendere la Dolce Vita, tutto ciò per cui l’Italia viene ammirata”.

Bisogna supportare il prossimo e vogliamo farlo insieme ai nostri clienti

Non è difatti un caso che il loro pay off sia “C’è l’Italia dentro”, perché come ha affermato lo stesso Capitanio: “Le nostre collezioni rappresentano l’Italia dal nord al sud, i simboli più belli del food, della cultura e dei portafortuna. Se indossi un nostro gioiello sei entusiasta di essere italiano, siamo molto patriottici!”. Un brand tutto italiano certo, ma che è sempre più apprezzato da una clientela straniera e specialmente italoamericana. Proprio quegli italoamericani che sono stati il loro “target di partenza online” e ciò avviene perché: “Si fa leva sull’effetto nostalgia; loro sono il target con il quale crediamo di poter fare numeri importanti, cercando di essere anche folkloristici”.

Valori sani, passato ed al medesimo tempo futuro ed un po’ di patriottismo: ecco trovata la formula perfetta per rappresentare il nostro prezioso Bel Paese, in tutte le sue vivaci sfaccettature.

Tuttavia è proprio nelle situazioni più difficili che spicca la virtù delle persone, giusto? E Gioielli DOP ci ha stupiti, rendendosi in questo caso portavoce altresì di valori come generosità ed umanità: per dare una mano in questa tragedia che stiamo vivendo, è sceso in campo direttamente, prendendo due iniziative “simili e complementari”.

La prima riguarda le gioiellerie con la creazione dei Concessionari Digitali: grazie all’installazione di un mini corner nei siti delle gioiellerie viene data la possibilità di vendere Gioielli DOP in drop shopping ed il 10% dei ricavi viene donato all’Ospedale Spallanzani di Roma; la seconda invece concerne i Bond Made in Italy acquistabili online sul sito www.gioiellidop.com dove il 50% viene donato in beneficenza. “È un’occasione per creare un network virtuoso dove c’è una componente di business, ma anche un grande aiuto verso chi ne ha bisogno”.

Inoltre, siffatta decisione, non verrà interrotta appena la situazione migliorerà, anzi continuerà verso questa direzione: “Bisogna supportare il prossimo e vogliamo farlo insieme ai nostri clienti”, queste sono le parole di Capitanio. Ora più che mai vi è una forte necessità di rinascita e ricrescita, portando però sempre con noi le importanti lezioni apprese in questo arco di tempo e non lasciando indietro nessuno.

Una storia diversa dalle altre, in cui due mondi apparentemente molto diversi si incontrano a metà strada ed iniziano a fondersi l’uno con l’altro per vivere all’unisono. Perciò cari fashion addicted e buon gustai della cucina italiana, adesso avete un’occasione, quella di raccontare la vostra passione in modo creativo, creando composizioni originali di charms, indossando il vostro cibo preferito o un monumento italiano.

Dunque ritornando alla nostra domanda iniziale: accessori glamour e food 100% Made in Italy insieme? Sì… grazie a Gioielli DOP, che è un inno alla vita.

(foto gentilmente concesse dal brand)

Related Posts

Leave a comment